– Il Fatto Quotidiano

Non c’è solo lo strappo della Lega che ieri sera si è astenuta in Consiglio dei ministri, ora anche le Regioni attaccano il governo per il decreto sulle riaperture approvato ieri sera.

A parlare stamattina è stato il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga che, intervistato da Radio KissKiss, ha attaccato l’esecutivo per le modifiche fatte sul rientro a scuola:

“L’aver cambiato in Consiglio dei ministri un accordo siglato dalla Conferenza delle Regioni con i Comuni e le provincie” sulla presenza di studenti a scuola è “un precedente molto grave” che ha “incrinato la reale collaborazione tra Stato e Regioni”.

Il presidente leghista del Friuli-Venezia Giulia ha quindi sostenuto che gli accordi si possono cambiare ma “riconvocando chi quegli accordi li ha presi”. E ha annunciato la convocazione per oggi di una seduta straordinaria della Conferenza delle Region

Sorgente: Fedriga: “Incrinata la collaborazione tra Stato e Regioni. Il consiglio dei ministri ha cambiato l’accordo sulla scuola: precedente grave” – Il Fatto Quotidiano