Quanno me svejo a la matina ciò quer monticello davanti l’occhi che me soride e me fa aprì er giorno ‘co ‘na bocata d’aria ‘bbona che drento sta città marzana è ‘neccezzione visto er fumo che ce fa ‘ngoià
Vicino cià ‘nsacco d’arberi ‘co ‘e fronne che se moveno e sembreno ballà ‘pe quarcuno ‘nritmo sfrusciante ch’accappona ‘a pelle e je mette ‘a voja dè campà.E puro io quanno me gira er chiccherone e me vojo rinfrancà ‘nattimo guardo sto scherzo d ‘a natura che co’ poco dà ‘nsacco de serenità… @Silvia De Angelis


QUEL MONTICELLO (traduzione) Quando mi sveglio la mattina ho quel monticello davanti agli occhi che mi sorride e mi fa iniziare il giorno con una boccata d’aria buona che dentro questa città malsana è un’eccezione visto il fumo che ci fa respirare
Vicino ha molti alberi con le foglie che si muovono e Sembrano ballare per qualcuno un ritmo sinuoso che fa accapponare la pelle e mette la voglia di vivere. Ed anche io quando sono adirata e mi voglio distrarre un attimo osservo questo scherzo della natura che con poco sa trasmettere serenità