LAVORO & PRECARIEmbraco, senza interventi 400 operai licenziati dal 22 luglio e niente cig. Sindacati e Regione scrivono al ministro OrlandoI legali della curatela fallimentare di Ventures hanno ribadito di non essere nelle condizioni di inviare la richiesta di cassa per Covid, nonostante quanto sostenuto dai tecnici del ministero del Lavoro al tavolo convocato venerdì scorso dal Mise. Preparato il testo di un emendamento al decreto Sostegni per autorizzare l’utilizzodi F. Q. | 27 APRILE 2021Mancato accordo tra Fim, Fiom, Uilm, Uglm Torino e curatela fallimentare di Ventures al tavolo convocato dall’assessorato al Lavoro della Regione Piemonte. Restano confermati i licenziamenti dei 400 lavoratori ex Embraco che partiranno il 22 luglio al termine degli ammortizzatori sociali. I sindacati fanno sapere che i legali hanno nuovamente ribadito di non essere nelle condizioni di inviare la richiesta di cassa integrazione per Covid, nonostante quanto sostenuto dai tecnici del ministero del Lavoro al tavolo convocato venerdì scorso dal Mise. La direzione del ministero aveva infatti affermato che la situazione del fallimento Ventures rientra tra le tipologie di aziende che possono utilizzare lo strumento. Il ministero continua comunque a dirsi “impegnato a garantire con il massimo sforzo” l’utilizzo degli ammortizzatori. Fim, Fiom, Uilm, Uglm Torino e l’assessorato regionale al Lavoro hanno preparato il testo di un emendamento al decreto Sostegni per autorizzare l’utilizzo della cig per i lavoratori ex Embraco.

Sorgente: Embraco, senza interventi 400 operai licenziati dal 22 luglio e niente cig. Sindacati e Regione scrivono al ministro Orlando – Il Fatto Quotidiano