RICORDAMI, Paola Varotto

RICORDAMI

Ti penso

e rubo con gli occhi

i tuoi angoli nascosti

per poterti arrivare dentro.

Tornerò ancora.. e ancora

a parlare di te

a respirare di te.

Ancora scriverò di te

perchè so che ti piace leggermi

e in quel piccolo attimo

saremo ancora insieme.

Perchè anziché con le dita

ci sfioreremo con le penne

che scrivono parole

le mie d’amore

di fredda circostanza le tue.

Scioglierò il rosso rubino

del mio cuore

per farlo gocciolare fino al tuo

perchè questo amore stilla dolore

lasciando una scia di stelle ormai spente!

Odio il rumore dei miei battiti

vuoti di te..

In loro, sento il rumore delle foglie d’autunno

che cadono al suolo lacerando il selciato.

Continuerò questo mio viaggio

nel cuore della poesia..

La notte stessa diventa poesia

un brivido di inchiostro

posato su fogli di luna.

Scriverò ancora di te

e guarderò le stelle..

ma non basterà a colmare

l’assenza che brucia il centro del cuore.

Mi sveglio dal mio sogno

incatenata alla realtà..

A mille passi dal sole!

©copyright Legge 633/1941

Paola Varotto