Garavelli. Medico: VERSO UNA NUOVA SOCIETÀ

Da sempre, con l’ eccezione del Rinascimento e di questo Periodo, in cui la ricchezza è più diffusa, la Società era suddivisa tra Patrizi o Nobili, 10%, e Plebei o Popolo, 90%, con ridotto ascensore sociale. Poco influirono guerre, rivoluzioni e epidemie. 

Ho imparato queste cose studiando la Storia della mia Famiglia e della Società dall’ Impero Romano ad oggi. Dal Settecento la irruzione sulla scena del Ceto Medio, Borghesia, e la maggiore distribuzione della ricchezza, come appunto nel Rinascimento, schiodò la partizione fissa di 1 e 9. 

Rivoluzione Borghese si economica, ma supportata dalla cultura. In questi decenni non solo è aumentata la Popolazione Mondiale, ma sono emersi altri valori come il consumismo fine a se stesso con minore considerazione per la cultura, lo studio. Insomma la Società è diventata più ignorante e quindi più facilmente manipolabile, anche con l’ avvento dei nuovi mezzi di comunicazione. 

E non solo Orwell ne scrisse, in un Secolo, il passato, quello dei Totalitarismi, in cui si iniziarono a sperimentare modalità di controllo della Gente. Mai mi sarei aspettato che con una Epidemia si giungesse ad una situazione come la attuale con la Popolazione chiusa in casa per paura di morire, in attesa messianica di qualcosa, il vaccino, ormai privata di libertà e pensiero critico. 

E si badi bene non sono complottista, ma come Infettivologo ho in mano gli strumenti per una valutazione obiettiva di quanto sta accadendo. Cioè si muore socialmente per la paura più che per la morte fisica per un Virus. 

Credevo che almeno i Colleghi Medici fossero più realisti. Ne sono rimasto deluso … Cosa accadrà finito tutto questo, se e quando. Ormai è acclarato che si vive in una Società manipolabile, che sarà inoltre impoverita. 

Il potere sarà ancora più concentrato nelle mani di pochi, i quali avranno bisogno per i loro disegni di una parte della Popolazione, forse anche meno del 10%. 

Il resto carne da macello che produrrà e consumerà, apparentemente in un Mondo felice, almeno se una parte della libertà individuale sarà deciso sia preservata.  

Non tanto per me, quanto per le mie Figlie, spero che grazie alla posizione economica, sociale e culturale della Famiglia , spero esse possano patteggiare lo onore delle armi, cioè vivere dalla parte più fortunata del Mondo che si sta modellando. Egoismo? No! Concretezza, perché non si può salvare una Popolazione che si sta uccidendo di per sé stessa e non per una Malattia.