MOMENTI DI VERSI. A COLAZIONE SUL PRATO, di Gianfranco Isetta

In quei giorni si stava con le viole

scambiandoci all’incontro i nostri volti

e gli alberi inchinavano le braccia

allo splendore azzurro dell’estate.

Era come spargessero una brezza

su noi, per la dolcezza di qualche ora.

E adesso sarà bello ritrovarci

ci basteranno pochi rami spogli

tenendoci per mano intorno al fuoco

che lievita orgoglioso dal suo ceppo

proveremo a mimare un lieve canto

perché sia fatto il bene delle foglie.

http://www.olnews.it/