I Carabinieri di Casale Monferrato hanno segnalato alla Prefettura di Alessandria per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale una 30enne che, controllata nella notte alla guida della propria auto, con a bordo un 39enne albanese, veniva trovata in possesso di dieci grammi di marijuana, una sigaretta confezionata artigianalmente e una pipetta artigianale. I successivi controlli permettevano di rilevare che l’autovettura era priva di copertura assicurativa e pertanto veniva sottoposta a sequestro. Entrambi, già gravati da pregiudizi di polizia, venivano sanzionati per la violazione delle norme anti COVID-19.

Lo scorso 4 maggio, nell’ambito della campagna sulla Formazione della Cultura della Legalità, progetto portato avanti dall’Arma dei Carabinieri a livello nazionale, si è tenuto un incontro presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Leardi” di Casale Monferrato. All’incontro hanno partecipato numerosi insegnanti e circa 200 studenti, sia in presenza che in videoconferenza. Gli argomenti trattati sono stati il bullismo e il cyberbullismo, analizzati affrontando le conseguenze sociali e penali di questo tipo di comportamenti. In particolare, è stato spiegato che il cyberbullismo è la manifestazione in rete di un fenomeno più ampio e meglio conosciuto come bullismo, caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da un bullo, o un gruppo di bulli, su una vittima.

Inoltre, la differenza principale tra bullismo e cyberbullismo risiede nel luogo dove gli eventi si sviluppano: nel caso del bullismo, l’aggressione – fisica o psicologica – avviene in un luogo reale, dove vittima e carnefice sono faccia a faccia; nel cyberbullismo, invece, si diffonde in internet e sui social, adattandosi alle regole della rete. 

Carabinieri Forestale – Gruppo di Alessandria:

I Carabinieri della Stazione Forestale di Stazzano (AL) hanno contestato una sanzione amministrativa per oltre seimila euro a una società responsabile di avere omesso la richiesta di un provvedimento autorizzativo concernente la verifica della compatibilità, fondamentale per la salvaguardia del territorio, tra l’equilibrio idrogeologico del territorio e gli effetti conseguenti alla realizzazione di un intervento di trasformazione d’uso di un suolo, per l’ampliamento di campi da golf.