quandolamentesisveste

VOCE DEGLI OCCHI

M’arrampico su un sogno privo di verbi

intinto nel filo d’aria

d’una labile gravitazione.

Confonde il senso logico

d’un andare avanti

il richiamo d’un’immobile gestualità.

Ha voce più d’uno stridio

negli occhi tuffati dentro l’intuizione d’una profezia

protesa tra la notte e il muschio

che dell’essenza lasci trapelare

un vibrato manto…

@Silvia De Angelis 2020

View original post