quandolamentesisveste

Romba un frastuono

assordante di memorie.

S’offusca un divenire

raccapricciato

dal manto d’ombre rosse.

Occhi scuri

prendono in affitto

su schemi senza rime

un’esaltazione di libertà

preordinando bagni di sangue

che il mondo non contiene.

Ideali vacillanti fan leva

su languori

d’una latente follia

verso traguardi in dissolvenza.

S’è sfondata la porta del passato

nella terra che riporta i rumori della pioggia

con l’assillante delirio da espiare

@Silvia De Angelis 2021

View original post