“Fatih Mehmet Maçoğlu, il primi sindaco comunista della Turchia”

Città Futura. Alessandria: Fatih Mehmet Maçoğlu, è un operatore della sanità e sindaco di Dersim, conosciuto come “il primo e unico sindaco comunista” della Turchia. Ho avuto il piacere d’intervistarlo.  (…) La carriera politica istituzionale di Maçoglu iniziò nel 2014 quando fu eletto sindaco del   Municipio di Ovacik, in provincia di Dersim. Maçoglu così diventò il primo sindaco comunista della Turchia. Questo titolo gli fu attribuito perché si presentò alle elezioni con il Partito Comunista di Turchia (TKP).  (…) Maçoglu anche in questa sfida si presentò con il TKP e vinse le elezioni con un risultato netto, 32,77%. (…)   La città di Dersim si trova nell’Anatolia profonda. E’ la casa del regno di Urartu e dei Medi. Dersim è famosa con la sua spettacolare Valle di Munzur e purtroppo anche per il massacro degli Aleviti. 

Un intervento militare e politico che si svolse nel 1937 e causò la morte di circa 14 mila persone e spinse altre 12 mila persone all’emigrazione forzata. (…) Già nell’esperienza amministrativa precedente, a Ovacik, aveva lanciato quest’ondata di cambiamento economico fondando diverse cooperative e spingendo i contadini a convertire il loro sistema di produzione a quello socio-cooperativo. «Si tratta di un meccanismo di produzione, distribuzione e vendita che elimina una serie d’intermediari che causano sfruttamento e speculazione. 

E’ una visione economica inclusiva che rende partecipe il produttore in tutte le fasi della catena commerciale e lo rende sensibile anche nei confronti della terra e dei prodotti», così spiega Maçoglu questa novità veramente rivoluzionaria per la Turchia. (…) Grazie alla nostra iniziativa già a Ovacik, in Turchia sono nate numerose cooperative in 20 città diverse. 

Abbiamo creato una rete di collaborazione e un patto di controllo sulla qualità del prodotto e sul prezzo per avere delle condizioni eque per tutti», Maçoglu sottolinea che la vendita dei prodotti avviene, in città, anche presso le botteghe che ha aperto il Comune. «In 17 diverse città abbiamo aperto questi punti di vendita. 

Eliminando gli intermediari, le grandi catene di distribuzione e i supermercati il ricavato arriva direttamente qui in città e nelle tasche dei contadini soci entrano più soldi», Maçoglu raccontando questo annuncia anche una novità: «Nel 2021 abbiamo spedito anche all’estero i nostri prodotti; Inghilterra, Svizzera, Austria, Francia e Germania». (…)

Tra i progetti che Maçoglu vorrebbe realizzare prima di tutto c’è quello di estendere il sistema di produzione, sotto forma di cooperative. Dopo di che vorrebbe rilanciare la città di Dersim dal punto di vista turistico. Appena fuori dal centro abitativo si trova il Parco Nazionale di Munzur che copre una superficie pari a 420 km quadrati ed è il più grande parco e quello con la maggiore biodiversità del paese.

«Vorremmo che questa città avesse un suo centro di ricerca scientifica e diversi poli culturali. Ovviamente la mancanza dei nidi è un punto che vorremmo soddisfare come servizio ai cittadini. Infine desideriamo fare una notevole riduzione sulla spesa dell’acqua abbassando le quote del 50%».