Io vado

oltre il giusto

e lo sbagliato.

Guardo

oltre il vetro

delle apparenze

e mi nutro

di verità nascoste

e di piccoli frammenti

di illusioni.

Non cerco consensi.

Non elargisco sentenze.

Io mi fermo

in un punto impreciso.

Un luogo e un tempo

senza confini.

(dalla raccolta “In cammino“)