Fabrizio PRIANO 

Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee 

INVITA 

(nel rispetto della normativa vigente sul distanziamento sociale contro la diffusione del Covid-19) alla presentazione del libro dal titolo

“LA STANZA DELLA POESIA ” di Lia TOMMI 

Presso Federico FONTANA, Bar Pasticceria, Piazza Garibaldi, 26 – Alessandria Tel 3426852810

Lunedì 31 maggio 2021  alle ore 18,00 

Fabrizio PRIANO  

Presidente dell’Associazione Culturale  Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: 

“Si riparte con le iniziative culturali in presenza e lo facciamo con la presentazione di una raccolta di poesie  dal titolo “La Stanza della Poesia” di  Lia TOMMI. L’Autrice è molto conosciuta in Città per la sua professione, insegnante di scuola primaria,  e per  l’impegno  in varie attività sociali e culturali ”

LA STANZA DELLA POESIA 

Sono entrata

nella stanza della Poesia.

Ho trovato

il mio mondo

di emozioni e sentimenti

ricordi perduti nel vento

lacrime e sorrisi

immagini della mia terra

luoghi a me cari.

Ho trovato

persone care

gli amici e i loro doni

tutto l’amore

che ho dato e ricevuto.

Ho trovato

colori e profumi

delle stagioni

e la magia del Natale

con il suo messaggio

di pace.

Ma soprattutto

ho trovato

parole mie

solo mie

che vengono

dai sensi

dagli occhi

dall’empatia

e sempre

e soltanto

dal mio cuore.

Nella poesia di Lia Tommi c’è tutta la sua sensibilità, il suo sguardo nell’ osservare e nello stare nel mondo. Ed ecco le emozioni legate alla natura, ai paesaggi, alle parti del giorno, alle stagioni, al mutare del cielo. Altre poesie evocano il mondo degli affetti, i sentimenti più intimi: l’amore e l’amicizia, le figure materna e paterna, senza trascurare la figura della donna, la giustizia sociale, la capacità di ascoltare la vita con grande coinvolgimento emotivo. È uno stile poetico spontaneo, delicato, ricco di immagini descrittive suggestive, spesso immerse nel sogno. Il sogno si pone come elemento portante e caratterizzante, che abbraccia tutta l’ esistenza, sostanza stessa del vivere.

Rosalia TOMASINO , detta Lia Tommi, alessandrina, insegnante di scuola primaria, scrive poesie fin da giovanissima e ha partecipato a vari concorsi letterari, vincendo la prima edizione del microfestival poetico-letterario “Vi piace?” ad Alessandria e piazzandosi tra i finalisti della “Battaglia dei poeti” 2012 a Castellazzo Bormida e al concorso online “Neoriablog”.
Ha presentato l’edizione alessandrina del Poetry Slam 2012. È stata membro della giuria del concorso per racconti brevi “Monferrato Scriptori Festival ” 2013 , da cinque edizioni lo è del concorso letterario nazionale “Le donne si raccontano” , organizzato dalla Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria e così pure è stata nella giuria della rassegna di cantautorato “ Nella mia ora di libertà “, nel 2018 , ad Acqui Terme. Attualmente scrive articoli di informazione e cultura sul media online “Alessandria Today” , ha contribuito con una poesia alla raccolta “ Soffi di poesia su Alessandria Today” e con un racconto all’ antologia “Piemontesi per sempre” di Edizioni della Sera.
Rappresentante UISP nella Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria, da alcuni anni organizza eventi mirati alla parità e contro la violenza di genere.
Organizza altresì eventi letterari : presentazioni di libri, a cui partecipa anche come voce narrante, serate dialettali e di letture libere a tema.
Nella poesia di Lia Tommi c’è tutta la sua sensibilità, il suo sguardo nell’ osservare e nello stare nel mondo. Ed ecco le emozioni legate alla natura, ai paesaggi, alle parti del giorno, alle stagioni, al mutare del cielo. Altre poesie evocano il mondo degli affetti, i sentimenti più intimi: l’amore e l’amicizia, le figure materna e paterna, senza trascurare la figura della donna, la giustizia sociale, la capacità di ascoltare la vita con grande coinvolgimento emotivo. È uno stile poetico spontaneo, delicato, ricco di immagini descrittive suggestive, spesso immerse nel sogno. Il sogno si pone come elemento portante e caratterizzante, che abbraccia tutta l’ esistenza, sostanza stessa del vivere.