CGIL CISL e UIL: “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro” 

Venerdì 28 maggio dalle ore 10:00, si terrà davanti alla prefettura di Alessandria un presidio organizzato da CGIL CISL e UIL territoriali nell’ambito della settimana di mobilitazione nazionale con lo slogan 

“Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro” 

L’iniziativa è stata preceduta dalle assemblee unitarie sul tema tenutesi il 20 maggio scorso in molti luoghi di lavoro anche della nostra provincia. 

I morti sul lavoro, così come gli infortuni, continuano ad essere purtroppo una costante nella quotidianità lavorativa del nostro Paese. 

La pandemia non ha fermato o diminuito l’entità del fenomeno, se si lavora si muore e ci si fa male; questa la triste attuale realtà anche della nostra provincia con il recente grave infortunio nel cantiere del Terzo Valico e la morte di un lavoratore più altri feriti nel nuovo insediamento di “Amazon” in costruzione alle porte di Alessandria. 

Gli aspetti del problema sono noti e più volte denunciati e raccontati dalle organizzazioni sindacali. Per tante aziende la sicurezza è considerata solo un costo e un ostacolo al profitto. I lavoratori precari, ma non solo loro, sotto il ricatto occupazionale non hanno la possibilità di denunciare situazioni di potenziale rischio e sempre più spesso “accettano” di lavorare in situazioni critiche, di pericolo o costretti a non considerare i sistemi di sicurezza. La normativa attuale sulla materia, precisa ma migliorabile, ha bisogno di essere applicata e per questo serve da subito un potenziamento dei servizi ispettivi e di controllo. 

Per i motivi brevemente citati e per chiedere investimenti da parte dello Stato per vigilare sul rispetto delle normative unitamente a impegni precisi, anche di tipo culturale, e non più rinviabili da parte delle aziende affinché la sicurezza diventi finalmente una priorità assoluta per tutti i soggetti che compongono il sistema produttivo del Paese, le Organizzazioni Sindacali confidano in un’ampia adesione all’appuntamento di domani davanti alla Prefettura di Alessandria. 

Mostra dal 31 maggio al 20giugno 2021

Visita da lunedì a venerdì dalle 17 alle 19 con appuntamento al 3387507298