E’ partita la sesta edizione del La Spezia Film Festival, nel contesto della Mediateca Regionale di Via Firenze, sotto la direzione artistica di Paola Settimini e Paolo Logli (Presidente di giuria: Roberto M. Danese), organizzata da Cut-up Publishing e Associazione Cinema e Cultura, con il Patrocinio e il contributo del Comune della Spezia, media partner Diari di Cineclub.

In considerazione della situazione attuale, si è scelto di diluire il Festival su più giornate e settimane, per un’edizione che avrà per tema principale il cinema noir. Saranno ospiti della manifestazione tra i più importanti e conosciuti esponenti di questo genere cinematografico, il pubblico potrà assistere a proiezioni di pellicole cult, di cortometraggi in concorso e fuori concorso, oltre che a presentazioni di libri sul tema.

Sold out per la giornata di inaugurazione, sabato 22 maggio, aperta dal sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, con un ospite d’eccezione: il regista Francesco Barilli che ha presentato il suo cortometraggio “L’urlo” e il suo film “Il profumo della signora in nero”. L’Incontro è stato moderato da Gianluigi Negri, critico cinematografico e direttore di Mangiacinema. L’artista Stefania Martinico, creatrice dei premi del La Spezia Film Festival fin dal primo anno, ha donato al Maestro Barilli una sua scultura realizzata in tufo di Marsala.

Prossimi appuntamenti:

Venerdì 28 maggio ore 18

Giornata dedicata ai registi spezzini e proiezione, fuori concorso, dei loro cortometraggi. Partecipano: Maurizio Casula, Saul Carassale, Fulvio Wetzl, Matteo Taranto, Fabrizia Fazi, Giuliano Cimino, Katia La Galante, Michelangelo Bertocchi, Francesco Tassara.

Sabato 5 giugno ore 18

Il regista Claudio Lattanzi, già collaboratore di Dario Argento, Michele Soavi, Umberto Lenzi, presenterà il suo film “Everybloody’s End”, sceneggiato da Antonio Tentori, il quale parlerà del suo ultimo romanzo “Il bambino che giocava con le bambole” (Edizioni Cut-up).

Venerdi  11 giugno (orario da definire)

Incontro con il regista Sergio Martino, uno dei maggiori esponenti italiani del cosiddetto cinema di genere, amatissimo da Quentin Tarantino, che lo ha definito un suo “personal cult”. Proiezione film (in fase di definizione).

Venerdì 18 giugno (orario da definire)

Proiezione dei cortometraggi finalisti e incontro con la scrittrice Cristiana Astori, amatissima e pluripremiata scrittrice italiana di noir. Per la collana Giallo Mondadori ha pubblicato “Tutto quel nero”, “Tutto quel rosso”, “Tutto quel blu”. I suoi racconti sono presenti in varie antologie mondadoriane.

Venerdì 25 giugno (orario da definire)

Incontro con il regista cult Lamberto Bava, presentazione del suo ultimo romanzo “Il terzo giorno” e proiezione di un suo film (in fase di definizione).

La chiusura del Festival avverrà sabato 3 luglio, dalle ore 21, in Piazza Europa, con la proiezione e la premiazione dei cortometraggi vincitori, cui seguiràun evento live tra cinema e musica a cura di Claudio Simonetti, fondatore dei Goblin e celebre autore delle colonna sonora di “Profondo Rosso” di Dario Argento.

La partecipazione a tutti gli eventi è libera con prenotazione obbligatoria (al numero 393-1536425).