ACSÉ L’È LA VÌTA

U j’è ant l’ària,t’al sénti bén,
in prufüm ad primavéira;
el vùla e ‘l cànta in cìt ušlén…
ch’ui séa u sù, ui pàr gnànca veìra!
L’è ancùra invèrn ma la natüra
sméa ch’at vója dè ‘na màn
a supurtè ‘na stagión düra
con an pò ‘d calùr cmé agremàn!
Ma l’invèrn u s’a šmentéa nénta
ch’a l’è lü ‘l padrón du témp:
ut mànda impruvìša ‘na turménta
ch’a la cambéa tüt ant in mumént.
Acsé l’è la vìta, ricurdèvli bén,
an pò at dà e tànt at péa
ma la fà ‘n mòdo che ant u sagrén
cùl pòch che t’ai u sea ‘na meravéa!

Traduzione in lingua italiana:
COSI’ E’ LA VITA

C’è nell’aria, lo senti bene,
un profumo di primavera;
vola e canta un uccellino…
non gli sembra vero che ci sia il sole!
E’ ancora inverno, ma la natura
sembra che voglia darti una mano
a sopportare una dura stagione
con un pò di calore come consolazione!
Ma l’inverno non si dimentica
che è lui il padrone del tempo:
manda un’improvvisa tormenta
che cambia tutto in un momento.
Così è la vita, ricordatevelo bene,
poco dà e tanto prende ma fa in modo che nel dispiacere
quel poco che hai sia una meraviglia!

(Luciano Olivieri)

Ph. Tony Frisina

Grazie a Gianni Brian Pasino per la pubblicazione e il ricordo sempre vivo di Luciano Olivieri

https://www.facebook.com/groups/484640925384548/permalink/1178124799369487/