– Il Fatto Quotidiano

Nello scontro tra Movimento 5 stelle e Rousseau interviene il Garante della privacy. L’autorità per la protezione dei dati personali ha ordinato all’associazione presieduta da Davide Casaleggio di consegnare tutti i dati personali degli iscritti al M5s entro 5 giorni. Il provvedimento è stato adottato d’urgenza all’esito dell’istruttoria avviata dal Garante dopo la segnalazione presentata dal M5s. Pochi minuti dopo la comunicazione dell’organismo, è arrivato il commento ufficiale dei 5 stelle: “La pronuncia è chiarissima”, si legge in un post su Facebook. “Dispiace aver perso tempo a causa degli ostacoli che in maniera strumentale sono stati messi in campo da qualcuno per rallentare il processo di rifondazione del Movimento a cui sta lavorando Giuseppe Conte e che la comunità del Movimento cinque stelle attende con impazienza”. Il post conclude: “Adesso attendiamo che l’associazione Rousseau ottemperi a quanto sancito dal Garante della privacy restituendo i dati degli iscritti nei tempi stabiliti, ossia entro i prossimi cinque giorni. Siamo pronti alla ripartenza con entusiasmo e responsabilità”. Il leader in pectore del Movimento, Giuseppe Conte, su Twitter aggiunge: “Il provvedimento del Garante della privacy fa chiarezza e spazza via qualsiasi pretesto, confermando le ragioni del Movimento. Ora si parte, si guarda avanti. Sarà la nostra comunità a indicare la rotta. Non c’è un minuto da perdere, ci sono tanti cittadini a cui ridare voce“.

Sorgente: M5s, il Garante della Privacy: “Entro 5 giorni Rousseau consegni al M5s i dati degli iscritti”. Conte: “Ora non c’è tempo da perdere” – Il Fatto Quotidiano