Definite dalla Giunta regionale del #Piemonte le disposizioni per la riapertura in sicurezza dei #centriestivi per bambini e adolescenti dai 6 ai 17 anni, unitamente al coinvolgimento delle Fattorie didattiche come risorsa per le attività estive e allo schema di accordo di gemellaggio per l’impiego degli operatori volontari del Servizio civile universale.

“Si tratta di un risultato molto importante – rileva l’assessore alle Politiche sociali con delega ai Bambini Chiara Caucino – ottenuto mediante il dialogo con tutti i soggetti coinvolti e che non ha visto nessuno escluso: dai Comuni al Tavolo degli oratori. Credo fortemente nel ruolo dei centri estivi, che se lo scorso anno hanno rappresentato il primo vero ritorno alla normalità per i nostri bambini dopo il lockdown, oggi consentiranno loro di recuperare integralmente la socialità tramite il gioco, il piacere di stare insieme e di condividere esperienze. Mi auguro quindi che il Governo possa trasferirci presto le risorse per poter partire in totale sicurezza, grazie ad un adeguato e fondamentale contributo finanziario”.