Giorgio Abonante – Pagamento delle sanzioni, permessi di transito, auto ibride e semplificazione delle procedure.

frankgavio https://ilponte.home.blog/

Giorgio Abonante

Se vogliamo una città intelligente dobbiamo iniziare dalla cura dei particolari e trattare con delicatezza certe formule di moda, tipo Smart City e Transizione ecologica, che nell’applicazione quotidiana necessitano di senso pratico, se si vuole evitare di offrire messaggi contraddittori al cittadino. Due esempi pratici su cui con il gruppo consiliare PD del Comune di Alessandria ci siamo soffermati avanzando proposte semplici. 

L’acquisto di un’autovettura è anche un atto di responsabilità nei confronti dell’ambiente e del prossimo. In base alle ricerche ed alla tecnologia attualmente disponibile chi ha optato per un auto ibrida elettrico-benzina lo ha fatto nella convinzione di consumare e inquinare meno e, pur costando il mezzo più di un’auto tradizionale, sulla base del fatto che le amministrazioni comunali sensibili propongono permessi di transito gratuiti.

La Città di Alessandria infatti per molti anni ha offerto il parcheggio gratuito con un voucher annuale a chi possiede un mezzo ibrido.

Dal 2021 non è più possibile ottenere un voucher per auto ibride se non con emissioni tra 20 e 60 g di CO2.

Chi fa un acquisto di un’auto ibrida e spende una cifra consistente è poco incline, come è ovvio che sia, a cambiare immediatamente l’auto in base alle decisioni repentine dell’amministrazione comunale e, al contrario, quando ne pianifica l’acquisto immagina una certa stabilità nel tempo delle agevolazioni collegate.

Sarebbe bene rendere strutturale per il triennio 2021-2023 il provvedimento che consente il parcheggio gratuito per le auto elettriche e per le auto ibride con emissioni di CO 2 inferiori ai 95 g/km mentre, nel caso di auto ibride con emissioni superiori, estenderlo solo fino al 1° ottobre 2022 come hanno disposto alcuni Comuni italiani.

In questo modo si offre un tempo maggiore per ammortizzare l’investimento per chi lo ha fatto e un termine del bonus collegato alle diverse fattispecie di auto a impatto ambientale sostenibile in un orizzonte temporale ragionevole. Con una buona informazione nessuno potrà dire di essere sorpreso dai provvedimenti del Comune.

Al tempo stesso sarebbe il caso di studiare una modalità di rilascio dei permessi meno burocratica magari, direttamente rilevata sulla strada dai Vigili e dagli Ausiliari del traffico con la verifica dei tipi di automezzo oppure con modalità on line.

Con una mozione chiediamo alla Giunta di adottare un provvedimento che consenta il parcheggio gratuito per le auto elettriche e per le auto ibride con emissioni di CO2 inferiori ai 95 g/km mentre, nel caso di auto ibride con emissioni superiori, estenderlo solo fino al 1° ottobre 2022; dotare il personale di Polizia di Municipale e gli Ausiliari del traffico di strumenti adeguati per la verifica sulla strada dei tipi di automezzo e dei permessi collegati; digitalizzare tutte le procedure di rilascio di qualunque permesso relativo alla mobilità urbana.

La seconda proposta avanzata in questi giorni riguarda l’orario di apertura estremamente ridotto dell’ufficio contravvenzioni del Comando di Polizia Municipale che crea molti disagi ai cittadini e che spesso impedisce o complica il pagamento ridotto, garantito a chi rispetta i 5 giorni successivi all’elevazione della sanzione.  

E’ doveroso offrire ai cittadini un servizio adeguato sia per chi intenda chiedere chiarimenti sia per chi voglia velocizzare il pagamento delle sanzioni. Anche in questo caso attraverso una mozione chiediamo alla Giunta di intervenire per garantire un maggior numero di ore di apertura dello sportello dell’ufficio contravvenzioni e realizzare un nuovo sistema di pagamento delle sanzioni da codice della strada.

L’obiettivo è che i cittadini possano pagare tramite bonifico bancario, online accedendo ad un nuovo servizio dedicato al pagamento delle multe o tramite servizio di pagamento facilitato presso le tabaccherie/ricevitorie del lotto convenzionate Ancitel – LIS (Lottomatica Italia Servizi).

Giorgio Abonante