Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato, nel corso dell’ultima settimana e con l’attenuarsi delle misure anti CV-19, ha aumentato i controlli sul territorio, in particolare nelle ore serali e notturne, impiegando giornalmente circa 25 pattuglie, con personale in divisa e in borghese, dedicando particolare attenzione alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori, e al controllo alla circolazione stradale e del rispetto delle norme anti CV-19.
I Carabinieri di Occimiano:
• nell’ambito di mirati controlli del territorio, hanno segnalato alla Prefettura di Alessandria per uso personale di sostanze stupefacenti un 28enne di origini brasiliane, che, controllato nei pressi del Comune di Terruggia a bordo della sua auto, veniva trovato in possesso di 0,6 grammi di hashish;
• a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza e sanzionato con il ritiro della patente di guida un 47enne, sorpreso sulla S.P. 31 in Mirabello Monferrato alla guida con evidenti sintomi di ebbrezza alcolica. Sottoposto ad accertamento con l’etilometro, risultava avere un tasso alcolemico pari a oltre 1,3 g/l;
• hanno denunciato in stato di libertà per inosservanza delle prescrizioni sul trasporto dei rifiuti un 52enne, con pregiudizi di polizia, sorpreso alla guida del proprio autocarro carico di rifiuti ferrosi, senza avere al seguito il provvedimento di iscrizione all’albo dei gestori ambientali della Regione Piemonte;
• hanno sanzionato il gestore di un esercizio commerciale con la chiusura per cinque giorni per avere violato il divieto di feste conseguenti a cerimonie, secondo le norme anti-Covid, constatando che erano in atto i festeggiamenti di un matrimonio, nel mancato rispetto del distanziamento;
• hanno denunciato in stato di libertà per violenza privata e porto ingiustificato di strumenti atti a offendere un pastore 53enne del cuneese, con pregiudizi di polizia, che, nei primi giorni di maggio, in San Salvatore Monferrato, minacciava di morte con un grosso bastone un agricoltore 40enne e un pastore 38enne rumeno, mentre si trovano a pascolare un gregge, al fine di farli desistere dal pascolare in quei terreni.
I Carabinieri di Gabiano, a conclusione degli accertamenti scaturiti da una querela sporta per furto di uno zaino dall’interno di un’autovettura parcheggiata, denunciavano in stato di libertà un 27enne che, in seguito alla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza comunale, veniva notato allontanarsi dal teatro dell’evento con lo zaino del querelante, contenente documenti, denaro e un drone.