“Bestie in guerra, sulla terra, sulla terra”

Stravolta da mille pensieri, mi ritrovo a camminare per cercare di trovarne il capo e la coda.

Premetto che non ci riesco mai! Torno sempre col mio nodo dai mille pensieri in testa.

Camminando mi imbatto spesso nei vicoletti stretti, caratteristici della città, proprio come quello che ho fotografato qui sopra.

Resto immobile ed ascolto.

Con la bella stagione, le case tengono le finestre aperte, mi piace immaginare.

Da una finestra in basso esce odore di minestrina, la mia immaginazione prende il volo, vedo una nonna sola ed un po’ malinconica che si prepara la cena.

Più in là, da un’altra finestra sento discutere un uomo e una donna, penso che anche loro hanno hanno un nodo di mille pensieri, ma una tira da una parte e l’altro dall’altra. Non sento nulla di risolto in mezzo a quelle grida, mi ricordano soltanto la mia triste infanzia.

In alto, dalle finestre di una camera, mi arrivano tranquille le note di una ballata rock, seguite dall’inconfondibile odore di cannabis che si mescola alla minestrina.

Immagino che anche questa persona cerca di snodare il suo nodo di pensieri con musica e fumo.

Io, sempre immobile, mi faccio pervadere da queste sensazioni, dai suoni e dagli odori. Ora mi sento meno sola.

Intanto, penso che siamo tutte bestie in guerra su questa terra.

Ora torno in me, me ne vado, coi miei pensieri, alla ricerca di nuove bestie in guerra, nuove situazioni, nuovi vicoli da annusare, come fanno i cani, per sentirmi meno sola.

Nicoletta Zappettini