Momenti di poesia. Luglio, di Stefania Pellegrini

Luglio… sei lettere sul foglio,
il sole
alto allo zenit,
un baffo di vento e il giovinetto
sulla soglia
preme per entrare.
La porta si apre – si chiude
a un ripetersi
già incontrato.
E i giorni sfumano,
uno sull’altro – scorciano il fiato.
L’alito caldo,
la salita a metà dell’anno,
il mare – il cielo…
Inchiostro azzurro
fissa il passo sul foglio –
la voglia d’andare,
di liberar sogni dagli ormeggi,
sfuggir pensieri stanchi,
fradici di sudore.
E lui si pavoneggia,
sorride invitante.
Lo guardi – incalza radioso,
specchia sole – luce –
fiammeggia ardente calore –
solfeggia note ariose.
Rifrange il lago
cullando l’aria in calma piatta.

Che aspetti?
Se non fermi il passo
corre via –
prima di averlo abbracciato.

Stefania Pellegrini©