Garavelli. Medico. Covid: Servono vaccini aggiornati e farmaci antivirali specifici

Intervista di Pier Carlo Lava – Alessandria today

Covid, varianti, vaccini e terapia domicilio, facciamo chiarezza, ne parliamo con il dott. Garavelli primario dell’Ospedale Universitario Maggiore della Carità di Novara

Le domande:

C’è chi sostiene che non si vaccina durante una pandemia, lei cosa ne pensa?

Alla luce di quanto succede in Inghilterra con i contagi che erano quasi azzerati e ora sono tornati a risalire, 23.500 casi nell’ultimo giorno con la variante Delta predominante, non le sembra un po prematura a decisione del nostro Governo di abolire l’uso delle mascherine all’aperto?

In Inghilterra c’è un alta percentuale di vaccinati ma solo con una dose e quindi con una copertura parziale è stato un errore la decisione di ritardare la seconda per correre con la prima ritenendo che bastasse?

Quanto sono efficaci gli attuali vaccini contro le nuove varianti ad esempio la Delta e altre?

C’è chi sostiene che con i vaccini gli anticorpi possono creare le varianti, lei cosa ne pensa?

Pare che i vaccinati con due dosi se contagiati dalla variante Delta non vengano colpiti in modo grave, lei cosa ne pensa?

Cosa prevede oggi in Italia la terapia a domicilio anti Covid?

Recentemente sono stati annunciati cinque farmaci anti Covid lei cosa ne sa in merito?

Entro settembre in Italia si dovrebbe arrivare vaccinare l’80% della popolazione, quindi che autunno dobbiamo aspettarci sul fronte Covid, meglio di quello del 2020, oppure no?