Buongiorno, buon inizio di settimana.
Per la presentazione dei giovani talenti, artisti e scrittori da ogni parte del mondo, condivido l’articolo di seguito :

Alejandro Rejón è un grande scrittore, manager e promotore culturale messicano

di José Luis Ortiz

Wilberth Alejandro Rejón Huchin è un giovane di ventiquattro anni che quest’anno ha ricevuto la Medaglia Internazionale della Cultura e delle Arti “Kermith Garrido González”. Figura di management culturale, scrittore, poeta e opinionista che si è distinto già a 18 anni, ricevendo un Premio di Stato nel 2015. Nel 2016 ha partecipato come borsista al Festival Culturale Interfaz, è fondatore e Direttore del Festival Internazionale di Poesia di Tecoh Yucatán, un progetto che cerca di promuovere lo scambio letterario, culturale, sociale e turistico tra Yucatan, Stati Uniti, Messico, Argentina, Colombia, Cuba, Guatemala, Francia e Germania.

Questi riconoscimenti sono il risultato di una vocazione molto precoce che si concretizza in un’attività artistica ordinata. Un autore di “Corso di un ritratto tagliato” e che è stato tradotto in arabo, rumeno, inglese, italiano, catalano, greco, bengalese, francese e russo. Alejandro nell’anno della pandemia, il 2020, è stato particolarmente fruttuoso nel suo lavoro e ha pubblicato “L’acqua rotta dei sogni” a Miami, “Lampo di sete” (https://www.yucatan.com.mx/imagen/ relampago-de-poesia) a Santiago del Cile e “Fragmentos de Sueno” in Spagna.

Rejón, è uno dei più giovani promotori e manager culturali in America Latina, come manager culturale ha iniziato in modo intuitivo e naturale fin dalla tenera età, basti vedere che nel 2017 è stato ideatore e direttore dell’Incontro Nazionale della Letteratura ” Naufragio en Marcapiel” e successivamente, nel 2019, ha diretto e fondato l’incontro internazionale di letteratura e educazione, questi due progetti nell’ambito della Fiera internazionale della lettura in Yucatán. Successivamente svilupperà, creerà e dirigerà il Festival Internazionale di Poesia di Tecoh, Yucatán. Tra i suoi molteplici riconoscimenti c’è quello che il suo nome è stato inciso nel 2019 sulla targa commemorativa di questo festival, collocata nel centro culturale di Tecoh, in Messico, questo, in conseguenza e riconoscimento del grande successo che questo festival culturale ha avuto.

Collaboratore di prestigiose testate come La Verdad in Messico, Reporteros Hoy, Diario 16 in Spagna, El Sol de las Américas nella Repubblica Dominicana, La Revista Peninsular, La Crónica de Hoy a Jalisco, Messico e direttore del quotidiano La Nota Peninsular. La sua conoscenza, traiettoria e la sua sensibilità verso l’arte e la cultura è riuscita a influenzare la sua gestione culturale verso la comunità e il sociale, per la quale ha ricevuto importanti distinzioni e riconoscimenti per il suo encomiabile lavoro di manager e promotore culturale nella costruzione di progetti. regionali, nazionali e internazionali. Non per niente è il fondatore e presidente della Yucatan Cultural Consulting and Innovation Association il cui obiettivo è generare un dialogo interculturale e internazionale dal sud-est del Messico.

Tra i suoi molteplici riconoscimenti ci sono i seguenti: Illustre visitatore della città di Toluca, Messico, 2018. Premio internazionale di poesia Harold Von Ior, 2019. Riconoscimento internazionale del merito culturale, H. Ayuntamiento de Tecoh, Messico, 2020 e il riconoscimento del suo lavoro nella creazione di progetti internazionali a beneficio della comunità artistica, letteraria e culturale, Segretariato per la sicurezza dei cittadini, Governo di Tlaxcala. 2020.

Un campione di questi nuovi talenti, che, come altri importanti artisti e poeti di questa nuova generazione e di questo 21° secolo… Nomi che dobbiamo ricordare perché data la loro giovinezza, li attende una grande carriera culturale e intellettuale, con un fruttuoso sviluppo artistico che si è appena mostrato timidamente. Le mie sincere congratulazioni a persone eccezionali come Alejandro Rejón, che nonostante la sua giovinezza ha una vasta esperienza e valore artistico nel maneggiare la parola.

Data la sua giovinezza e la sua arte, dobbiamo ricordare che non pochi scrittori prestigiosi hanno ricevuto il massimo riconoscimento, come Gabriel García Márquez o lo stesso Mario Vargas Llosa. Alejandro è quella promessa che spicca come giornalista, scrittore, poeta, manager e promotore culturale, che altro non è che la strada per un riconoscimento riconosciuto e meritato nella più grande cultura e letteratura latina e universale.

L’autore di questo articolo è uno scrittore, poeta, sceneggiatore e opinionista per diverse pubblicazioni in Spagna e in pubblicazioni internazionali.