IL TUO TEMPORALE

Quando ti manca il respiro e
solo tu ascolti il rumore tenace
del silenzio che prende forma,
senti sul petto un alito freddo,
la minaccia di un pericolo
che striscia alle tue spalle,
evapora densa nebbia e
ti nasconde tutto, anche il sole.
Non lo vedi, ma ne avverti
la subdola presenza nel suo alito
che freddo ti investe un attimo
prima che ti piombi addosso.

Gli animali nella Savana
fiutano l’ arrivo del temporale
che tutto attorno distruggerà,
molto prima del suo avvento
e cercano un rifugio sicuro.
Tu ti appigli a tutto quello che puoi.
Sarà una mano, un volto,
un’ immagine che credevi persa,
la tua fanciullezza di fretta passata,
la voce di tua madre che
ti chiamava al sicuro quando
il cielo tuonava le sue tempeste.

E ti incammini verso la fine del tuo temporale.

VINCENZO POLLINZI @ Luglio 2021
Diritti Riservati sul testo
Foto dal Web