Luciana Benotto: Eccomi dopo alcuni giorni di vacanza. Prima a Cremona, e poi al mare.

Luoghi, personaggi, fatti e leggende

di Luciana Benotto

Nervi: una spettacolare passeggiata sul mare… e arte

Incastonata tra i monti ed il mare, Nervi, unisce scenari aspri a scorci di particolare dolcezza; d’altronde la cittadina è nota per le sue bellezze naturalistiche e per la mitezza del clima che consente la crescita di palme, pini marittimi e piante esotiche come l’araucaria, la yucca, il pino di Aleppo, la canfora, le tamerici e gli agrumi ornamentali.

Il porticciolo, racchiuso dal castello da un lato e dal Collegio Emiliano e dal ponte romano dall’altro, è il cuore storico: un microcosmo fatto da case coloratissime, dalla bella spiaggetta, da pergolati, da barche di pescatori, da birrerie e ristorantini che offrono, insieme agli immancabili piatti di pesce, numerose specialità liguri.

Splendida è la passeggiata sul lungomare intitolata ad Anita Garibaldi, che collega il porticciolo a Capolungo, e dalla quale si gode un ampio panorama sul promontorio di Camogli e Portofino. Ricavata nella roccia battuta dalle onde, si stende sinuosa per circa 2 km.; a metà percorso si leva la Torre Gropallo, eretta nel ‘500 a difesa delle incursioni barbaresche. Incuneati nella roccia stanno poi gli stabilimenti balneari, che consentono un tuffo in mare e nelle piscine ricavate tra gli scogli. Dal lungomare si dipartono numerosi passaggi che consentono l’ingresso ai parchi posti alle sue spalle. L’insieme rappresenta un importante complesso botanico creato da più giardini appartenenti in passato a ville private: la Gropallo, la Saluzzo Serra, la Grimaldi e la Luxoro. All’interno dei parchi sorgono alcuni teatri all’aperto utilizzati d’estate per rassegne cinematografiche, concerti jazz, ma soprattutto per il Festival del Balletto. E se si passeggia per i sentieri, non è raro imbattersi in scoiattoli che si avvicinano ai visitatori in cerca di noci e noccioline. Le belle ville private sono ora proprietà comunale e vengono usate come musei.

La settecentesca Villa Gropallo, che ospitò Gabriele D’Annunzio ed Eleonora Duse, è sede della biblioteca; invece la seicentesca Villa Saluzzo Serra ospita la Galleria d’Arte Moderna, le cui ricche collezioni offrono un panorama della pittura e scultura del XIX e XX secolo, soprattutto ligure. Villa Grimaldi accoglie le raccolte dei Fratelli Frugoni: dipinti, disegni e incisioni che vanno dal 1860 al 1930. La parte orientale di quello che era il suo parco, è caratterizzata da uno spettacolare roseto, la cui fioritura va da aprile a novembre. Infine, la Villa Luxoro, una casa museo del primo Novecento, purtroppo attualmente chiusa, che espone 2.000 pezzi sei/settecenteschi di arte varia: figurine presepiali genovesi, napoletane e siciliane; orologi a pendolo, maioliche, mobili liguri e pure tre tele di Alessandro Magnasco. L’elegante viale delle Palme conduce nel centro cittadino, là dove sorge la parrocchiale di San Siro, che ancora conserva la sua facciata duecentesca; ma qui stanno anche i negozi per lo shopping e quelli gastronomici, dove si possono acquistare specialità locali come i pansotti con le noci, il pesto o gustare subito la famosa focaccia al formaggio.

Orari Musei

Galleria d’arte Moderna (Villa Saluzzo Serra): da mart. a ven. 9.00 – 19.00; sab. e dom. 10.00 – 19.30 Chiuso lun.

Museo raccolte Frugone (Villa Grimaldi): ven. sab. dom. 10.00 – 18.00