Embraco. Allasia: Consiglio ‘aperto’ all’aperto, meteo permettendo

 
Presidente assemblea Piemonte: aula vietata da covid, c’è via Arsenale…
Torino – Un consiglio regionale aperto sulla questione Embraco? Si potrebbe fare all’aperto per davvero. In Aula no per le norme anti covid. Il problema è sanitario, non di volontà politica. Lo spiega alla ‘Dire’ il presidente del consiglio regionale piemontese Stefano Allasia, che replica alla richiesta dei sindacati. “Io qua non ho vinto il campionato, non posso decidere su tutto”, dice forse col pensiero alla sfilata della Nazionale a Roma. Fare un consiglio aperto nell’aula consiliare è attualmente impossibile, perché l’emiciclo non è omologato per ospitare tutte le istituzioni e i rappresentanti di categoria con le norme anti-Covid in vigore.


“Su Embraco siamo tutti d’accordo, non ci sono contrapposizioni politiche”, spiega Allasia. Inserire ordini del giorno sulla questione Embraco sarebbe più semplice, e si potrebbe fare già martedì prossimo. Non sarebbe la stessa cosa ma almeno vorrebbe dire farlo subito, prima della scadenza ultima del 22 luglio dopo la quale i lavoratori, a meno di salvataggi dell’ultimo minuto, saranno licenziati. “Ho suggerito ai lavoratori di fare un presidio qua, sotto il Consiglio, martedì prossimo, così che possano chiedere direttamente ai consiglieri”.


Ma se un consiglio aperto in Palazzo Lascaris è impossibile con le norme anti-Covid in vigore, ci sarebbe uno spazio già disponibile per farlo all’aperto. In via dell’Arsenale, proprio dietro la sede del Consiglio. Ma il problema è il meteo: “Martedì prossimo piove”, dice Allasia. Ma se come dicono tutti la volontà c’è, basterà aspettare un martedì di sole.

fonte «Agenzia DIRE»