non è mai troppa la fatica
per costruire una casa
e quel muro
l’ultimo prima
della notte
lasciato nudo e tardivo
dove ci scambiavamo
i nomi

unico tu ci
passavi attraverso

Paul Klee