L’aggiudicazione da parte di Bobst della Cerutti chiude la pagina della gestione del fallimento. Ma la vicenda non finisce certamente qui, anzi.

Adesso si apre quella della tutela dei lavoratori da parte della nuova proprietà e delle forme della gestione cooperativa che dovrà iniziare e che potrà offrire ulteriori opportunità per una parte degli ormai a tutti gli effetti ex dipendenti Cerutti.

Siamo consapevoli che i numeri dei potenziali occupati rispetto al totale degli operai siano parziali, per questo è necessario l’impegno e il sostegno della politica per mettere in campo tutti gli strumenti possibili di tutela e salvaguardia per chi non verrà riassorbito.

Stiamo parlando di decine di persone, molte delle quali hanno maturato nel tempo competenze specifiche che sarebbe davvero errato non valorizzare all’interno di nuovi percorsi lavorativi.

Oggi più che mai è necessario che nessuno venga lasciato da solo e serve uno sforzo congiunto da parte delle istituzioni e degli attori locali, anche a parte di chi, sino ad ora, si è limitato a svolgere il ruolo di spettatore passivo.

Partico Democratico della Provincia di Alessandria

Circolo Partito Democratico di Casale Monferrato