biglie di passato

a urtarsi impazzite
tra birilli di parole
dove si va a far furbe le immagini

a scodinzolare
tra istmi di birilli d’anima
dove si va ad arare fame e paura

tu spingi il tuo affondo
con indosso
i sandali di un varco di luce

che io ti giungo
allo sguardo