L’assessore Sapio: «Dopo lo stop forzato di inizio anno, tre appuntamenti per conoscere le nostre eccellenze vitivinicole»

Far conoscere i vini del territorio, i loro produttori e le cantine del Monferrato casalese. Questo l’obiettivo del progetto che la delegazione locale dell’Ais, Associazione Italiana Sommelier, aveva lanciato a cavallo tra il 2020 e il 2021 e che riprenderà a partire da questa settimana.
Interrotte a seguito dei nuovi lockdown di inizio anno, le visite de Il Monferrato: dalla vigna al bicchiere torneranno quindi da domenica 25 luglio: «Dopo lo stop forzato – ha spiegato l’assessore Daniela Sapio – possiamo finalmente riprendere il fortunato progetto che ha avuto fin da subito un ottimo successo e che, ne sono sicura, continuerà ad averne; perché è sempre maggiore l’interesse nelle eccellenze vitivinicole del nostro territorio».
Il Comune di Casale Monferrato ha confermato la messa a disposizione del pulmino che partirà dal Castello del Monferrato verso le aziende vitivinicole aderenti al progetto, mentre l’organizzazione delle visite è a cura dell’Ais, che punta a far conoscere al gruppo partecipante i produttori locali e le loro eccellenze.
«Oltre all’appuntamento del 25 – ha concluso l’assessore Sapio –, si è pensato di programmare quelli di settembre, nella speranza di far poi diventare le visite un piacevole appuntamento fisso. Un grazie va quindi a tutti coloro che hanno contribuito: all’Ais, per aver promosso il progetto, alle aziende, che hanno aderito con entusiasmo, e al Gruppo Stat, per la disponibilità dimostrata».
Questi i dettagli degli appuntamenti in calendario:
domenica 25 luglio azienda Buzio – Vignale
domenica 12 settembre azienda Hic et Nunc – Vignale
domenica 26 settembre azienda Cà Ordano – Camino