QUANDO SI È FELICI I MINUTI SEMBRANO UNA ETERNITÀ

A ognuno di noi è capitato nella vita di vivere momenti drammatici: la morte di un familiare; un incidente stradale; una malattia.

A chi non è capitato di fare lunghe attese in un pronto soccorso o ad assistere ad una veglia funebre!

Il desiderio di ognuno di noi in questi momenti è che tutto passi il più in fretta possibile; al contrario, quando si vive un momento felice, si vorrebbe che quel momento non finisse mai.
Quando siamo felici, in verità, i minuti sembrano durare una eternità!

Chi non ha mai provato un momento così bello da sentirsi in una dimensione quasi irreale e da prolungare quella gioia nella mente e nel cuore anche quando l’evento lieto è già terminato?

La gioia muta la percezione del tempo e ci dà l’impressione che il tempo stesso abbia una durata diversa da quella effettiva.

In verità, forse il tempo è assai relativo quando si vive qualcosa con grande intensità: in tali casi il tempo sfuma, scompare, perde ogni importanza…

La vita, in fondo, è fatta prevalentemente di emozioni, di sentimenti, di sensazioni; si vive più con l’anima che con il corpo.

Chi non assapora la gioia, la felicità, il piacere dell’anima, in verità, non vive, esiste semplicemente.

E in un’epoca in cui vi sono tante realtà di solitudine, purtroppo, non sono in pochi coloro che trascinano sé stessi nelle loro giornate vuote senza progetti, senza sogni, senza emozioni: in questi casi vi è la vita del corpo, ma la morte dell’anima!

Maria Clausi