anni di mare, quanti?
ossa di giovinezza cariche
del verde che si arrende,
le smanie di orizzonti
cedute all’onda mille volte
e ancora.
se dalla pietra l’urlo tace
il fiore infine svetta,
mormorazione su vestigie
da un solitario impeto
di altezze. una cosa sola
incorruttibile, col blu.


foto da pixabay.it