Parlo con te,
maschera
sta a sentire!

un uomo come uno dei giorni
ti indossa
e tu lo denudi
con lo sguardo da nessun luogo
con l’occhio di nessun dio

non progettare consultori spirituali
nei tuoi specchi
ingrugnati:

senza sapere quel che ha fatto
(faceva solo “forse”)
un uomo come uno dei giorni
se n’è andato:
forse non c’è mai stato

tu eri la sua contraddizione
cocente distrazione

l’ amuleto
del suo deserto

ti straccio maschera
avevo fame:
l’hai raddoppiata