Non cammino più,
con passi veloci,
sui prati di ieri.
E non vedrò mai più
il tuo sorriso.
Non so districarmi dai ricordi.
Riporli negli angoli,
dolcemente zittirli.
Sono qui. Io sono qui.
Tra i pezzi degli specchi infranti.
A guardarmi tra i cocci.
A pensarti tra i riflessi del sole.
Non cammino più,
a piedi nudi, sulla sabbia di ieri.
La clessidra è infranta.
Rivedo il tuo sorriso nei sogni.
E, qualche volta, mi basta.

Laura Segantini