Iniziative per le reimplementazioni arboree di piazza Matteotti

Alessandria: Nella giornata di mercoledì 21 luglio è stato implementato il patrimonio arboreo di Piazza Matteotti grazie alla piantumazione di un nuovo albero la “Liquidambar styraciflua” donato alla città dalla famiglia Bolloli.

Piazza Matteotti, ben più conosciuta dagli Alessandrini come piazza “Genova”, da sempre punto di ritrovo per numerosi cittadini, non solo per ammirare gli eleganti edifici residenziali in stile “art nouveau” ma per vivere quotidianamente i suoi giardini, è stata il simbolo dell’episodio calamitoso subito dal Comune nell’agosto dello scorso anno durante il quale, sono state abbattute numerose piante centenarie presenti. 

“E’ un gesto che è avvenuto quasi ad un anno di distanza dall’evento calamitoso dello scorso agosto e che ha visto coinvolta la nostra Città – afferma l’assessore al Marketing Territoriale, Mattia Roggero -. In piazza Genova, che è stata simbolo di una delle peggiori situazioni legate allo spiacevole episodio della scorsa estate (ricordiamo i tetti divelti, gli alberi abbattuti e i pezzi di lamiera presenti sulla piazza), oggi si pianta un nuovo albero dando un significato di speranza a questa piazza così importante per Alessandria. Anche in questo caso, grazie alla donazione della famiglia Bolloli, si è raggiunto un ottimo lavoro di squadra che spesse volte vede l’Amministrazione Comunale ed i privati collaborare insieme per migliorare la nostra Città”.

“Ricordiamo che il Comune di Alessandria vanta già un cospicuo patrimonio arboreo se pensiamo che possiamo contare su oltre 17 mila piante tra città e sobborghi – afferma l’assessore al Verde Pubblico, Giovanni Barosini -. Questa è una delle iniziative da parte del mondo privato che ben si integra con le continue attività intraprese dalle Istituzioni volute per implementare e valorizzare il patrimonio ambientale e paesaggistico del proprio territorio”.

“Questo albero non ha solo un significato simbolico di rinascita per una delle piazze storiche del nostro Comune più duramente colpite dalla tremenda tempesta abbattutasi lo scorso anno sulla città, ma anche uno profondamente affettivo, di amore verso un luogo che mi ha visto nascere e crescere  – commenta l’avvocato Silvio Bolloli –. Ringrazio sentitamente l’Amministrazione che ha accolto positivamente l’iniziativa proposta dalla mia famiglia”.