FERMO IMMAGINE, Paola Varotto 

FERMO IMMAGINE

Quando ti penso

ho di nuovo un foglio e

una penna e ricordi,

da ricamare come arabeschi colorati.

Una storia da raccontare,

la nostra..

che arrotola e ripone

in schedari immaginari

le parole che non voglio sentire

gli sguardi che non voglio vedere.

La verità è

che ti cerco

anche se non voglio!

Ounque si posi il mio sguardo

ritaglio con forbici imaginarie

le poche parole

che il tuo cuore ha donato..

Avevano un significato?

Oppure io gliel’ho donato ..

Volevo credere

ad una dolce chimera

che mi addormenta la sera..!

Raccolgo immagini di noi

che trascendono tutte le mie aspettative,

le riverso in angoli che

ancora non conosci

sperando che attecchiscano

e riportino calore

dove ora il gelo

ha preso dimora..

Perchè non ricordo più

il suono della tua voce..

Forse ritornerà il suo ricordo

cosi come ritornano le stagioni?

Vorrei un fermo immagine del tempo

e… le tue mani sul mio viso!

©Copyright legge 633/1941

Paola Varotto