Berremo vino dolce

Noi ci ritroveremo
sulla sabbia rovente,
e nell’arsura,
dove di giorno il sole
arde spietato,
dimenticando il gelo,
ed il tormento,
della notte passata,
e di quel vento
che sferza la scogliera.

Berremo vino dolce,
fresco di mare,
in coppe di cristallo,
del colore dell’ambra
ed il profumo
delle vigne assolate,
e mille fiori.
Prenderanno colore
i nostri volti,
e spezzeremo il pane.

Poi, cadranno le vesti
ed il pudore,
sarà solo e soltanto
prendersi e amarsi.

GPG (Giuseppe Pippo Guaragna)