Poi si fermava a pensare, Angelo De Pascalis

Da Alma Bigonzoni

Poi si fermava a pensare.

Alla sua vita.

A quella che voleva 

e a quella che le era capitata.

Ai sogni e ai segni.

Alle rinunce 

e a tutte quelle maledette volte in cui ci era andata così vicino da toccarla quasi quella fottuta felicità.

Sembrava rassegnata.

Sembrava.

Ma ci avrei scommesso.

Scommesso e vinto.

Che stava solo disegnando un cielo nuovo,

dove aprire quelle ali e volare.

Alla faccia di chi aveva calpestato il suo essere per farne un’altra donna.

Lei avrebbe deciso di rimanere lei.

E, 

come lei, 

nessuna al mondo.

Angelo De Pascalis