La mia schiava, Davide Scuotto

La mia schiava 

è un dono della vita.

M’appaga più del ricordarmi 

il primo istante di giovinezza 

che ho passato al Sole

insieme a una ragazza 

imparando a far l’amore.

Splendide bacche

morbide dipoi diventar dure 

come beccucci di rondine

quei suoi capezzoli… 

Odore di frutteto maturo 

natura che cresce lentamente

d’altro canto quelle piccole mani

sanno leggermente 

modellare doni.

Gocce di saliva le cadono 

tranquillanti degli Dei 

e s’avventura intorno 

sulla sommità d’un fiore

ottenuto dalla creta fresca

volteggiandomi di letizia 

e attimi di grazia

nel silenzioso mondo intorno.

Davide Scuotto 21 luglio 2021