– Il Fatto Quotidiano

Un bidello di 56 anni è stato arrestato con le accuse di atti sessuali con minori, corruzione di minorenni e tentata prostituzione minorile. L’uomo lavorava in una scuola media statale in un paese in provincia di Brescia. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il 56enne adescava i ragazzini che frequentavano la scuola. Alcuni abusi avvenivano anche nella casa dove viveva con la madre anziana.Le indagini, coordinate dal pm Alessio Bernardi, sono durate mesi. Tutto è partito dalle confessioni che una giovane studentessa ha fatto ai genitori. Poi la denuncia della famiglia, e il preside della scuola che ha segnalato le dichiarazioni alla Procura: da qui i racconti delle presunte vittime durante gli interrogatori protetti. L’uomo lavorava da anni in un istituto comprensivo formato da scuole materne, elementari e medie, e proprio a scuola, secondo la ricostruzione degli inquirenti, aveva avvicinato alcune studentesse giovanissime poco più che bambine, tutte non ancora 14enni. Alcune le avrebbe convinte a seguirlo nella propria casa, che divideva con la madre anziana e malata, dove sarebbero avvenuti una parte degli abusi.

Sorgente: “Abusi sessuali sui ragazzi di una scuola media”: arrestato bidello 56enne nel Bresciano – Il Fatto Quotidiano