RECENSIONE “Il bacio della vita” di Eva Carter

Recensione di: 

https://thereadingslove.blogspot.com/

Blogger e Bookstagrammer

• Sito Web: https://thereadingslove.blogspot.com 

• Instagram: https://www.instagram.com/lamoreperilibri/

• Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Thereadingslove/

• Goodreads: https://www.goodreads.com/user/show/65311693-the-reading-s-love-blog

• Pinterest: https://it.pinterest.com/thereadingslove/

TITOLO: Il bacio della vita TITOLO ORIGINALE: How to save a life SERIE: no serie, autoconclusivo AUTORE: Eva Carter DATA DI PUBBLICAZIONE: 6 Luglio 2021 EDITORE: Mondadori GENERE: narrativa contemporanea AMBIENTAZIONE: fantastico FINALE: chiuso

TRAMA
È quasi la mezzanotte che inaugura il nuovo millennio quando, durante una festa all’aperto, il cuore del diciottenne Joel Greenaway, astro nascente del calcio, si ferma. Kerry Smith, che sta per sostenere gli esami di ammissione alla facoltà di medicina, si accorge subito di quello che sta succedendo e reagisce prontamente. Per diciotto interminabili minuti esegue la rianimazione cardiopolmonare su Joel, la sua cotta del liceo, salvandogli la vita, mentre Tim, il miglior amico di Kerry, è troppo scioccato per rendersi utile.
Anche se i tre ragazzi ancora non lo sanno, quei minuti sospesi tra la vita e la morte cambieranno le loro vite per sempre. Mentre ognuno dei tre lotterà per superare gli eventi di quel fatidico Capodanno, le loro strade continueranno a incrociarsi, e Joel, Kerry e Tim scopriranno cosa significa amare, perdonare, trovare il proprio posto nel mondo o semplicemente andare avanti e continuare a vivere.
Strutturato in capitoli che ruotano intorno alla “catena della sopravvivenza” riconosciuta a livello internazionale – quattro semplici passaggi che consentono a chiunque di noi di aiutare a salvare una persona – Il bacio della vita è un romanzo emozionante e coinvolgente, un mix perfetto tra Un giorno di David Nicholls e “Grey’s Anatomy”, una storia d’amore indimenticabile che mostra ai lettori che c’è più di un modo per salvare una vita e più di un percorso per dare un senso alla propria.

RECENSIONE
Il bacio della vita è una storia profonda e commovente che arriva dritta al cuore. Kerry, Joel e Tim sono i protagonisti di questo romanzo, tre ragazzi che seguiamo dal 1999 al 2018 nel loro percorso di vita. Joel è un ragazzo in forma che sta per iniziare la sua carriera sportiva, mentre Kerry e Tim studiano per diventare medici. Nel dicembre del 1999 i tre si stanno godendo il Capodanno, le ultime ore prima di entrare nel nuovo anno, quando Joel si accascia a terra. Mentre Kerry interviene immediatamente ed esegue le prime manovre di pronto soccorso per rianimarlo, salvando l’amico, Tim rimane bloccato e non riesce a reagire. Inizia così la storia, con il bacio della vita che Kerry dà a Joel ma prima di arrivare l’una all’altro dovrà passare del tempo, anni in cui si perderanno, si ritroveranno, commetteranno errori e matureranno. Quell’attimo in cui Joel è sospeso tra la vita e la morte cambierà per i prossimi due decenni la vita di tutti loro. Anni in cui cadranno e si rialzeranno fino a prendere in mano la propria vita. Eva Carter ha delineato perfettamente tutti i tre personaggi, ci mostra le loro perfezioni e imperfezioni, e ce li fa conoscere da vicino grazie alla narrazione affidata ai loro punti di vista. Kerry è una ragazza che è disposta a tutto per gli altri e mette i bisogni del prossimo prima dei suoi. Poi c’è Joel, che viene riportato in vita da Kerry e che dopo quell’evento si ritroverà a rinunciare al suo sogno e con tante limitazioni, a piangersi addosso senza riuscire ad alzarsi. Infine c’è Tim, con il quale il lettore ha un rapporto di amore e odio. Il bacio della vita è una lettura essenziale che ci parla della vita in tutte le sue sfumature, dall’amore ai momenti dolorosi, dalle seconde occasioni alle lotte che ognuno di noi deve affrontare lungo il cammino. Vi emozionerete, vi arrabbierete ma amerete con tutti voi stessi questo libro bellissimo in ogni sua parte.

RECENSIONE “Il mondo è un alveare” di Joanne Harris

TITOLO: Il mondo è un alveare TITOLO ORIGINALE: Honeycomb
SERIE: no serie, autoconclusivo AUTORE: Joanne Harris DATA DI PUBBLICAZIONE: 22 Luglio 2021 EDITORE: Garzanti GENERE: raccolta di racconti fantasy AMBIENTAZIONE: fantastico FINALE: chiuso

TRAMA
C’è una storia che le api raccontano a cui è impossibile non credere. Una storia che si perde nei secoli. Ha inizio con la nascita di Re Crisopa, un uomo crudele e ingannatore, che trova la redenzione compiendo un lungo viaggio dentro sé stesso e nel cuore silenzioso del mondo. È qui che incontra individui straordinari, ognuno dei quali ha qualcosa da insegnare. La creatività è il primo regalo che riceve, da un abile giocattolaio che rincorre l’opera perfetta, perché incapace di sacrificare la purezza dell’arte in nome della cinica materialità. La conoscenza è il secondo dono e giunge da una principessa tenace il cui animo si riscalda con le parole del sapere e si inaridisce di fronte alle rigide regole di corte. Grande esempio di solidarietà è per lui il cane più piccolo che si sia mai visto, il più insospettabile degli esseri mondani che nasconde un coraggio senza pari. Poi è la volta della regina innamorata della luna, che gli trasmette la bellezza come nessun altro sa fare. Incontro dopo incontro, Re Crisopa impara a guardarsi intorno con occhi diversi e scopre che il mondo assomiglia a un grande alveare. Come la casa delle api, è un mosaico di tanti microcosmi abitati da centinaia di migliaia di creature che, industriose, si adoperano perché tutto funzioni alla perfezione. Nessuna creatura può fare a meno dell’altra. Soltanto con uno sforzo collettivo si può tessere un grande racconto che si nutre del nettare magico dell’immaginazione.

RECENSIONE
Il mondo è un alveare è una raccolta di racconti oscuri che ci cattura fin dalla prima pagina e non ci lascia più andare. L’atmosfera e l’ambientazione sono descritte in modo così vivido, la magia impregna le pagine di questo libro tutto da scoprire. Protagonista della storia è Re Crisopa, l’ultimo Re del Popolo della Seta, che fin da bambino ha avuto un carattere ribelle e testardo. Col tempo diventa sempre più arrogante, spietato, furbo e abile a ingannare le sue prede e a camminare fra i Nove Mondi. Le api lo proteggono e difendono le sue proprietà, e hanno un ruolo fondamentale in tutto il libro. Re Crisopa compie un viaggio alla scoperta di se stesso, nel corso del quale compirà azioni crudeli e burlandosi degli altri esseri, fino alla redenzione finale. Ci saranno rivalità, giochi di dominio, imprese di coraggio e sfide che tanto il Re ama. L’autrice è bravissima nel presentarci tutti gli insetti e le creature magiche presenti nel Mondo Inferiore, esseri invisibili al mondo umano che appartiene al Mondo Superiore. Magia e personaggi magici conducono il lettore in un mondo originale e affascinante di luce e oscurità, leggende e folklore, di favole e parabole. Le bellissime illustrazioni dell’artista Charles Vess impreziosiscono il volume e danno del valore aggiunto a questa edizione fantastica. Nella storia vengono affrontate tematiche come l’empatia, il sacrificio, il potere, l’avidità, la crudeltà e la redenzione. Se questo libro fosse stato scritto nel passato, penso che sarebbe diventato un classico intramontabile. Se amate i racconti fantastici non perdetevi questa raccolta bellissima.

RECENSIONE “Oltre le bugie” di L.A. Cotton

Buonasera, Ester ci parla di Oltre le bugie, il terzo volume della serie Wicked Bay di L.A. Cotton uscito due giorni fa con Hope Edizioni. Kyle e Laurie si amano, nonostante gli alti e bassi. Devono affrontare scelte importanti per il futuro, ma su di loro incombono segreti che portano a bugie, da parte di entrambi. Cosa nascondono? Può l’amore risolvere i loro problemi o finirà male?

TITOLO: Oltre le bugie
TITOLO ORIGINALE: Wicked Lies
SERIE: #3 Wicked Bay
AUTORE: L.A. Cotton
DATA DI PUBBLICAZIONE: 27 Luglio 2021
EDITORE: Hope Edizioni
GENERE: romance, New Adult
AMBIENTAZIONE: America
FINALE: chiuso PROTAGONISTI: Kylie, giocatore di football; Laurie, ragazza popolare

TRAMA
Agli occhi del mondo, Kyle Stone ha tutto ciò che un ragazzo di diciassette anni potrebbe desiderare: un futuro nello sport che ama, un elevato status sociale e una ragazza di cui è profondamente innamorato. Kyle, però, è bravo a fingere e a nascondere ciò che non vuole che gli altri vedano. Perché lui ha dei segreti, di quelli che possono stravolgere tutto.Bella, popolare e fidanzata con una delle stelle nascenti del football della Wicked Bay High, Laurie Davison ha la vita che la maggior parte delle ragazze sogna soltanto. In segreto, però, si sente un’imbrogliona: mantenere le apparenze è estenuante e l’unica persona a cui vorrebbe rivolgersi è quella che la respinge.L’amore vince su tutto, o almeno così si dice, ma le bugie distruggono ogni cosa. E, quando la verità verrà a galla, non saranno solo i cuori a farsi male.

RECENSIONE
Kyle Stone, che conosciamo come il cugino di Lois della dilogia precedente e che ha fatto tantissimo per lei e Maverick, è un bravissimo giocatore di football, è il collante della sua famiglia allargata. Usa molto spesso l’umorismo ma non è un combattente come il fratellastro.

Non è nemmeno pronto ad affrontare certi segreti di cui viene a conoscenza e ha profondi sensi di colpa. L’unica certezza nella sua vita è l’intenso amore per Laurie Davison, la migliore amica di Lois, anche se in passato hanno avuto alti e bassi. La ragazza ha genitori assenti e non sa cosa fare della sua vita, eppure anche per lei, Kyle rappresenta il punto fermo. È un’estate importante per entrambi perché devono iniziare a pensare all’università. Tuttavia durante gli ultimi tempi, qualcosa di oscuro incombe nella loro relazione: ci sono dubbi e segreti che potrebbero rovinare la loro storia. L’amore li renderà forti abbastanza da affrontare i problemi della vita? L.A. Cotton ha uno stile di scrittura scorrevole, diretto e spigliato che ti coinvolge. Già conosciamo i protagonisti dai precedenti volumi, ma li vedremo sotto una nuova luce. Kyle, che è il vero fulcro del libro, non è soltanto un ragazzo che smorza le difficoltà con l’ironia. Ha un rapporto strettissimo con la sua famiglia problematica, incasinata ma tutto sommato unita e che si protegge, soprattutto con Maverick e Lois. Nelle pagine che leggiamo è stressato, tanto da non riconoscerlo più: incredibilmente si colgono più somiglianze con il fratellastro. Laurie è insicura e ha paure che la portano a dubitare sul suo possibile futuro. I suoi genitori le fanno pressioni, prova dolore perché si sente sola e crede di essere sbagliata. Tuttavia cresce e diventa forte mentre la situazione si sistema. La storia d’amore dei protagonisti, pur essendo intensa nonostante gli scossoni che deve affrontare, è sullo sfondo.

L’importante è quello che succede a questi ragazzi, legati a filo doppio. Inoltre i rapporti amicizia/famiglia implicano conseguenze più estese e soprattutto il mentire porta a situazioni che si amplificano fino a non riuscire più gestire le cose. Tra i personaggi minori, oltre ad alcuni nomi che già conosciamo, se ne aggiungono di nuovi che avranno un certo peso. Le famiglie restano il centro di tutto. Leggiamo anche di sviluppi sulla storia di Lois e Maverick. Non ci sono tante scene sensuali, ma quelle che leggiamo sono intense perché così è il loro amore. Come sempre le verità vengono a galla e spesso fanno male e sgretolando il mondo a cui si è abituati. Conoscere altri aspetti della famiglia Stone-Prince ci fa capire quanto sia difficile la vita per alcuni di loro. Nonostante sia una famiglia complicata, pieni di scheletri, restano uniti, sopravvivendo ai pettegolezzi. E vedere come Kyle e Laurie affrontano di petto i problemi mi ha portato a credere in questi due ragazzini che vogliono farcela insieme puntando sul loro amore.

Ester

RECENSIONE “Disgraceful” di Autumn Grey

TITOLO: Disgraceful TITOLO ORIGINALE: Disgraceful SERIE: #2 Grace Trilogy AUTORE: Autumn Grey DATA DI PUBBLICAZIONE: 29 Luglio 2021
EDITORE: Queen Edizioni GENERE: romance – New Adult AMBIENTAZIONE: America FINALE: aperto

TRAMA
Sapevo che innamorarmi di Sol sarebbe stato un errore, ma l’ho fatto comunque. I suoi sorrisi e i suoi occhi blu mi hanno travolta. Ma lui non è mai stato mio e, come tutte le cose belle e speciali, anche la nostra storia è finita. Poi, Levi è entrato nella mia vita, con le sue fossette e gli occhi grigi. Ha abbattuto tutte le mie difese e ha rubato ciò che restava di me. Adesso il mio cuore è un campo di battaglia, dove passato e presente lottano per il mio futuro. Si dice che un fulmine non cade mai due volte nello stesso punto. Beh, non è affatto vero.

RECENSIONE
ATTENZIONE! Questo è il secondo volume di una trilogia. Se non volete rimanere con il finale in sospeso vi consigliamo di attendere l’uscita del terzo volume.Grace ha detto basta. Non ce la fa più. Vuole essere la prima scelta e per questo ha lasciato Sol. La ragazza deve ricominciare e anche se è difficile, ci deve riuscire: inizia così a lavorare su se stessa, chiedendo spazio e soprattutto tempo. Sol rispetta le richieste e deve affrontare le conseguenze delle sue azioni, che gli lasciano un vuoto sotto molti punti di vista: deve risolvere i suoi problemi e capire qual è il suo scopo. Nel frattempo nella vita di Grace ritorna Levi, un amico veramente carino e insistente, che piano piano si farà strada nel suo cuore. Per lei comunque non è facile lasciarsi andare, ma incontrare Levi può essere l’opportunità giusta. È possibile innamorarsi di due ragazzi? E Sol è pronto a lottare per la donna che ama? Autumn Grey continua a coinvolgerci in questa intensa storia d’amore. La decisione è stata presa, con un peso nel cuore non indifferente. La situazione che avevano era logorante: Grace pensava di riuscire a gestire il loro rapporto in questo modo, eppure voleva di più e Sol ama sia Dio che la ragazza, ma non può avere entrambi. Bisogna quindi andare avanti. I due protagonisti lo fanno in modo diverso perché rispetto al primo libro, sono maturati. Grace ha bisogno di concentrarsi su se stessa, scoprire chi è in realtà, di capire quale sarà il suo futuro e quello che fa subito dopo è decisamente la scelta migliore. Sol (che si legge poco) invece è più combattuto: rispetta la decisione della ragazza, ma i suoi sentimenti sono intensi e la necessità di non chiudere è forte. Inoltre deve affrontare quello che lo investe a seguito del suo comportamento e quindi è a un bivio: tutto il suo mondo scricchiola ed è disperato. Il loro primo incontro dopo che si sono lasciati è incredibile: percepiamo perfettamente le loro emozioni potenti, incasinate, che cercano di controllare. Molto spesso i due protagonisti non sono capaci di gestire quello che provano e commettono errori. Tra loro si insinua Levi, già conosciuto nel precedente capitolo, e scopriamo molto su di lui. Tra i personaggi minori la più incisiva è Mj, la migliore amica di Grace. Si aggiungono il suo ragazzo, Ivan, che è il migliore amico di Sol, Debra, Jessica e Seth. Anche qui le scene sensuali non sono molte. Tra Grace e Sol il legame è fortissimo e non si è spezzato. Tra Grace e Levi è pura attrazione fisica. Leggendo di Grace e Sol non ho potuto fare a meno di chiedermi quando una persona è pronta a lasciarsi il passato alle spalle per andare avanti con la propria vita e quanto una persona che hai amato ha ancora potere su di te. Soprattutto perché c’è sempre qualcosa che si mette in mezzo al grande amore di questi ragazzi? Vorrei fare i complimenti alla Grey per i finali: ci lascia con scene epiche e non possiamo fare a meno di attendere con ansia il libro successivo!

Ester

RECENSIONE “Bello come un dio greco” di Samanta Sitta

Buonasera lettori, Mara ci parla di Bello come un Dio Greco, il romanzo rosa di Samanta Sitta edito da Edizioni del Loggione. Romance contemporaneo ambientato nella magica Roma dove conosceremo Camilla, vigilante ai Musei Capitolini con un’immensa passione per l’arte.

TITOLO: Bello come un dio greco SERIE: no serie, autoconclusivo AUTORE: Samanta Sitta DATA D’USCITA:1 Gennaio 2021 EDITORE: Edizioni del Loggione GENERE: rosa contemporaneo AMBIENTAZIONE: Italia FINALE: chiuso PROTAGONISTI: Camilla, vigilante ai Musei Capitolini; Alessandro, psicologo.

TRAMA
Camilla è un’assistente alla vigilanza dei Musei Capitolini di Roma e ha una passione immensa per l’arte. Ambiva a un altro lavoro, ma è comunque felice perché ora può ammirare lui ogni giorno. Lui è perfetto, bello, virile, regale, una creatura superiore e inavvicinabile. Eppure Camilla non riesce a ignorare il richiamo della sua bellezza, perché Marforio è bello, bello come un dio greco… e ha il piccolo, trascurabile difetto di essere proprio la statua di un dio greco! Per conservare il posto di lavoro, Camilla deve iniziare una terapia psicologica per ritrovare appetiti meno pericolosi per i tesori dei Musei: l’aiuto degli affetti di sempre e di Alessandro Cognetti, psicologo e psicoterapeuta dagli occhi neri e incantatori, sarà fondamentale per riscoprire la gioia di un amore corrisposto, sano e umano.

RECENSIONE
Camilla è un’assistente alla vigilanza dei Musei Capitolini. Si definisce una ragazza nella media, senza fronzoli né grilli per la testa. Forse passare tutte quelle ore tra le opere d’arte la fanno assomigliare alla segretaria zitella della Crusca, una a cui non interessa innamorarsi, trovarsi un marito, crescere dei figli. 

Il suo è un personaggio ironico, è lei stessa la prima a scherzare sui suoi difetti e sulle sue manie e questo suo essere leggera la rende reale agli occhi del lettore che da una parte si immedesima in lei e dall’altra si affeziona. Da quando ha terminato l’accademia di belle arti si è data alla scultura, riscuotendo successo e soddisfazioni. Ma quando l’ispirazione è venuta meno ha dovuto fare i conti con le bollette e l’affitto ed ha iniziato a lavorare presso i Musei Capitolini. Trascorre la sua giornata tra capolavori e opere d’arte dell’antichità, ma ciò che ammira maggiormente durante il turno di lavoro è Marforio. Non riesce a smettere di pensare a lui, lo paragona ai suoi ex o agli uomini che incontra; inutile dirvi che nessuno è alla pari. Inebriarsi la vista con le sue fattezze è tutto ciò che desidera. A nulla valgono i tentativi dell’amica Vanessa che la spinge ad uscire, ad incontrare persone ed a cercarsi un fidanzato. Camilla è irrimediabilmente invaghita di questa divinità greca. Fantastica su di lui, sulla sua bellezza travolgente. Un’ossessione la sua che non termina col turno di lavoro, anzi prosegue anche al di fuori, nella vita privata.

Eppure lui non la noterà mai, è impossibile, perché questo non è un film romantico… Camilla è una ragazza dolce e ingenua che compirà un viaggio all’interno di sé stessa che l’aiuterà a conoscersi più a fondo. L’evoluzione del suo personaggio è la tematica principale del libro. Tutta la trama ruota intorno alla crescita di Camilla che inizierà una terapia psicologica con il dottor Cognetti. Lo psicologo l’aiuterà a scavare nel suo passato, a dar voce ai ricordi, a capire le radici dei suoi comportamenti. Personalmente amo i romanzi ambientati in Italia e in particolar modo a Roma, la città eterna, la quintessenza della caput mundi. La scrittura di Samanta Sitta è semplice e coinvolgente. La lettura è gradevole e veloce. Bello come un Dio greco è il libro che vi consiglio se volete regalarvi un momento di evasione all’insegna del romanticismo e della leggerezza.

Mara