L’importanza delle parole

Da sempre mi sono sentita dire che le parole non contano, ciò che contano sono i comportamenti, i fatti.
Non basta dire ad una persona di amarla, occorre dimostrarglielo.
Questo pensiero, che mi è stato insegnato sin da bambina, col tempo lo ho fatto mio.
Sono anche io fermamente convinta che le buone intenzioni, i buoni sentimenti, le buone idee vadano realizzate e dimostrate attraverso fatti concreti e non semplicemente attraverso le parole.
Le parole, tuttavia, hanno una loro importanza e un loro peso; esse possono persino diventare fatti concreti e modificare la realtà, i rapporti tra le persone, le situazioni di vita.
Si pensi a tutte quelle parole dette con estrema cattiveria e con intento diffamatorio! Queste parole non hanno effetto sulla vita della persona che ne è destinataria? A volte la maldicenza può gravemente compromettere la vita di una persona e i suoi rapporti con gli altri e tutto questo, evidentemente, avviene attraverso le parole!
Le parole, dunque, non sono semplici suoni che escono dalla bocca; possono diventare qualcosa di molto più importante.
Allo stesso modo le parole dettate da sentimenti positivi come la stima, l’ammirazione, l’affetto, l’amore, la passione, hanno effetto positivo su chi le riceve.
Anche in questo caso, se mosse da autentico sentimento e non da intenti ingannatori, diventano un fatto concreto che modifica la realtà di chi le riceve: modifica la sua anima, perché la sua anima si riempie di gioia, di benessere.
Le parole, dunque, possono essere strumento per il male così come strumento per il bene.
È, quindi, opportuno e giusto ometterle quando sono dettate da odio, rancore o desiderio di vendetta; è, invece, sano, benefico, costruttivo dirle quando sono dettate da amore.
Le parole d’amore sono come i raggi del sole: non si toccano, ma irradiano calore, benessere e infondono anche gioia.
Quando nel nostro cuore alberga l’amore non esitiamo ad esprimerlo anche a parole: esse sono intangibili, ma irradiano tanto calore umano!

Maria Clausi