” La porta dell’amore” ( di Sergio Pizio)

…mi fermo davanti alla sua porta indugiando qualche istante prima di bussare, cercando di rimettere a posto lo scompiglio che regna dentro la testa. Pensieri che scalpitano come giovani mandrie di tori all’interno di un recinto. Pensieri dalla forma astratta reduci da innumerevoli passaggi nella mente, stanchi e fiacchi nella loro disponibilità nell’essere nuovamente richiamati in causa nel depositare le stesse identiche versioni e verità. Sospiro. 

Deglutendo il nodo di parole incastonati e ingarbugliati nella gola, lasciando defluire la reale e concreta considerazione dell’immediato presente dal quale emerge con forza e determinazione, il prospetto di una nuova quanto importante svolta all’interno della mia vita. Sono assolutamente sicuro che lei è dietro a questa porta di legno scuro.  

Stretta tra le spalle con espressione speranzosa, assorta in una candida e trepidante attesa la quale prende forma disegnando un largo sorriso sulle labbra sottili interpretando l’arte del romanticismo come un tenero abbraccio plasmato sul cuore. Non è certamente mia intenzione fare un passo indietro dileguandomi nel nulla, scomparendo dalla sua vita come un vigliacco, un truffatore romantico di cuori. 

La verità è che finalmente ritrovo il giusto equilibrio interiore, prosciugando l’ambizione nel concedere momenti spensierati di rapporti frettolosi, disattivando i freni inibitori saccheggiando e abusando con avidità l’arte dell’amante focoso e prestante da concedere a donne sciupate dalla monotonia quotidiana, la rivalsa spudorata e  disinibita celata tra le pieghe nascoste della loro immaginazione relegata nell’oscurità della mente, condite da frasi spogliate dal comune senso del pudore lasciandosi trasportare dall’onda emotiva e seducente del momento. 

Ora sono pronto, tutto il resto rimane alle spalle. Busso alla porta con sicurezza, portando i fiori all’altezza del cuore. Non sono agitato ma piacevolmente inebriato frastornato e coccolato dall’amore. Concetti e preconcetti lasciano il posto al sentimento più puro e cristallino respirando il profumo della vita, intrisa d’amore.

<< Ciao amore mio…sei bellissima >>

(Sergio Pizio – scrittore sceneggiatore -) 

(Storia di pura fantasia)

foto pexels