COSE CHE AMO

Il mare sopra tutto (come fosse cielo) lo sguardo che migra oltre il velo, la poesia la scrittura il testo la parola – insomma la traccia nero su bianco, la somma dei sogni, le mani in pasta nella carne dei giorni a plasmare le carte, gli arcani, le idee a brani che formano pezzi di cuore di testa, la vita le foglie i fiori i frutti la foresta. Sotto il mare (come fosse terra) amo il teatro, la voce ambita, l’antico che pulsa nel contemporaneo, il palco che salpa e diventa nave, la messa solenne del dire e del fare, insomma la vita.

[Una delle illustrazioni create da me per una antologia di poesie, voci femminili, che aspettavamo in giugno ma nascerà in autunno. Siamo all’opera con editing e armonizzazione tra parole e disegni. In questo specifico caso il mio ruolo è proprio quello di illustratrice ed è una novità, perché di solito decoro soltanto i miei libri].

VBM (Valeria Bianchi Mian)