IL VECCHIO CASTAGNO-GEROVITAL DELLA VAL D’ARDA

Risalendo la Val d’Arda si incontrano piccoli borghi sul fianco della montagna, emergenti da una gran marea verde; grandi boschi di faggio, castagno e altre essenze non meno preziose.
I grandi castagneti a ridosso di Vezzolacca, ai piedi dei monti Palazza e Lucchi, nascondono un patriarca di oltre 500 anni, un albero generatore di tanti figli, a loro volta secolari e produttivi.
Piante che portano i segni del tempo, che hanno superato avversità indicibili (malattie fungine, insetti esotici e nostrani e altre diavolerie ambientali) senza mai smettere di produrre il prezioso frutto. Quella castagna che tanto sostentamento, in tempi più grami, ha saputo garantire agli uomini e agli animali con naturalezza e spontaneità.
Un vero dono della madre terra, ricco di elisir di lunga vita, uno speciale “gerovital” senza addizioni chimiche artificiali.
Una buona domenica di fine agosto alle amiche e agli amici.

SERGIO VALTOLLA

Il più antico castagno della Provincia di Piacenza è nei boschi di Vezzolacca di Vernasca (classificazione della Regione); oltre 500 anni e ancora produttivo
Uno dei tanti castagneti di Vezzolacca…pronto per rilasciare i suoi frutti
Il vecchio castagno di Vezzolacca con un tronco di quasi
7 metri di circonferenza…
Uno dei vecchi castagneti sui monti di Vezzolacca