piccolo coniglio bianco
corri tutto solo
a inseguire te stesso

sassi gettati al caso in capanne
di paglia
i giorni
che nacqui
non ho mai scelto l’ora

            muggiscono faccia 
a terra:
diaspora non dice assenza
solo strane disperazioni di vuoto

ah la malizia dei ricordi
ficcati in temerarie
pronunce!

A caccia di età diverse
ho scovato
strappi colorati:  
salti, cadute, frustate
sputi e passione.

piccolo coniglio bianco
corri tutto solo
a inseguire te stesso

ho male alla testa di 
mia madre
sdraio per terra le gambe di mio padre
secernono in me ghiandole 
del padre di mio padre

               abbiamo rabbia
rabbia e fuoco io e quei sassi
strangoleremo la capanna col suo orlo
per incontrare l’erede di me
-una speranza-

           sono un po’ mio nonno un po’ il mio erede
l’uno e l’altro
voglio essere il mio erede.
sto sui polpastrelli di una furia
calma, sconnessa,

    ho 2 lettere in più
dell’alfabeto
prima dell’alfa e dopo l’omega

Contiene un'immagine di: {{ pinTitle }}