TRISTE ETNA, di Santina Gullotto

TRISTE ETNA

Triste Etna ammantata di nero…

come un lutto che nel cuor ti porti…

In questi giorni roventi 

il sole brucia più della tua rossa lava…

Lontani i giorni che t’ammantavan di bianco

in un Gennaio  che non elemosinava  neve…

freddi i giorni del passato inverno

che di bianca bellezza adornava i fianchi

Lì contro il cinereo cielo

il fumo caldo che dalla tua bocca 

costantemente usciva scioglieva la neve

formando il nero tra la terra e il cielo

come carboncino in mano a un artista

il suo contorno disegnava

e di grande bellezza ti adornava…

Ancor ritornerà la stagione fredda

che farà sì tornar la tua bellezza 

mentre nel cuor albergherà tristezza 

per questa vita che non si rinnova…

@Santina Gullotto