Da oggi diventa obbligatorio l’uso del Green Pass per salire su mezzi di trasporti a lunga percorrenza: treni, navi, aerei e autobus. L’obbligo, come misura per contrastare la diffusione della pandemia da Covid, è in vigore fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza.© Fornito da Rai News controlli green pass alla stazione (ansa)

Da questa mattina, a causa del minacciato blocco dei treni da parte del popolo “No green pass” e “No vax, no mask”, il Viminale ha aumentato i controlli da parte delle forze dell’ordine nelle stazioni, nei porti e negli aeroporti.La ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ieri ha detto che “non saranno ammesse illegalità in occasione delle iniziative di protesta nei pressi delle stazioni ferroviarie pubblicizzate sulla rete”.

Ad essere preso di mira anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. “Un altro infame da giustiziare”, “è necessario il piombo”, “devi crepare”, il tenore delle frasi comparse nelle ultime ore nelle chat. Non si scompone il titolare della Farnesina, al quale è arrivata solidarietà bipartisan: “il clima d’odio e le minacce di questi vigliacchi non fermeranno la campagna vaccinale”, ha detto.

Ma le persone minacciate aumentano ogni giorno: oggi è stata la volta anche del governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini e dell’ex premier Romano Prodi, mentre sono otto le persone identificate e denunciate finora dalla Digos di Genova per le intimidazioni via social all’infettivologo Matteo Bassetti

Continua su: Sorgente: Green pass, da oggi obbligo su bus, aerei e treni. Stazioni blindate contro no-vax