Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

 

SONY DSC

I Carabinieri di Casale Monferrato, al termine di una serie di accertamenti, pedinamenti, e dopo avere studiato nel dettaglio le passate abitudini e frequentazioni di un 43enne ricercato, lo hanno rintracciato in pieno centro, traendolo in arresto in condizioni di massima sicurezza, poiché gravato da un provvedimento restrittivo dell’Autorità Giudiziaria. L’uomo, che dovrà scontare un cumulo di pena di due anni di reclusione e otto mesi di arresto per il reato di evasione commesso nel 2014 e nel 2015, nonché per guida in stato di ebbrezza commesso nel 2015 e nel 2017, al termine delle attività di rito è stato condotto presso la propria abitazione in regime della detenzione domiciliare.

I Carabinieri di Rosignano Monferrato hanno denunciato per il reato di furto alla Procura della Repubblica per i minorenni una minore romena, senza fissa dimora. La giovanissima, in concorso con altre due complici che si sono date alla fuga, è stata sorpresa a rubare all’interno di un esercizio pubblico merce di varia natura, per un valore complessivo di circa cento euro, occultandola all’interno di una borsa. La merce recuperata è stata restituita all’avente diritto.

I Carabinieri di Balzola, al termine di un’attività di indagine, hanno denunciato un 22enne e una 17enne ritenuti responsabili di lesioni personali, furto e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il 18 giugno scorso, la coppia, a bordo di un’autovettura condotta dal ragazzo, al fine di recuperare dieci euro che non riuscivano a ottenere quale pagamento di sostanza stupefacente ceduta a un 19enne, urtavano quest’ultimo con il veicolo sul quale viaggiavano, procurandogli un trauma cranico e lievi policontusioni. In seguito all’urto, la vittima smarriva il proprio telefono cellulare, che veniva rinvenuto e trattenuto indebitamente dalla coppia.