C’è una scuola grande come il mondo.
Ci insegnano maestri e professori,
avvocati, muratori,
televisori, giornali,
cartelli stradali,
il sole, i temporali, le stelle.
Ci sono lezioni facili
e lezioni difficili,
brutte, belle e così così…
Si impara a parlare, a giocare,
a voler bene, e perfino ad arrabbiarsi.
Ci sono esami tutti i momenti,
ma non ci sono ripetenti:
nessuno può fermarsi a dieci anni,
a quindici, a venti.
Di imparare non si finisce mai,
e quel che non si sa
è sempre più importante di quel che si sa già.
Questa scuola è il mondo intero,
quanto è grosso:
apri gli occhi, e anche tu sarai promosso!

GIANNI RODARI